Il 19 gennaio di ogni anno è ricordato e celebrato dalla Città e dalla Diocesi di Lodi con solennità tutta speciale da parte di persone di ogni ordine e grado. C’è da rimanere increduli al vedere l’interminabile fila di persone che pazientemente aspettano il loro turno per toccare l’urna dove è deposta la sacra reliquia del corpo di San Bassiano. Dai più anziani ai più piccoli, tutti mostrano attaccamento e affetto alla figura di San Bassiano che dal sec. IV veglia sulla Diocesi da lui stesso fondata.

La solennità tocca il suo apice nella celebrazione della Messa Pontificale del mattino e si propaga per tutto il giorno con la celebrazione del Vespro. Frammisto a tutto questo si snodano svariate iniziative culturali e folcloristiche ad arricchire l’atmosfera dell’intera giornata.

Ogni anno la Cattedrale è letteralmente stipata: nessuno vuole perdere la partecipazione alla Messa, dove si manifesta nel modo più intenso il rapporto col Santo. Anche la musica ricade sul rito con toni particolari: pur nel freddo più intenso, i cuori vengono riscaldati dalle melodie a lui dedicate.

Si rimane stupiti nel vedere che al nostro tempo, così magicamente arricchito dalla tecnologia, la devozione a San Bassiano rifulge come per incanto ogni 19 gennaio.

 

San Bassiano