Lodiamo Maria

Nella religiosità e pietà popolare la devozione a Maria occupa un posto privilegiato che, nel tempo, ha favorito una ricca produzione di canti, dando forma ad una lunga tradizione biblica e agiografica. Questa raccolta, di Autori Vari, comprende i canti più belli e conosciuti del repertorio tradizionale mariano.

Un patrimonio che documenta una devozione vissuta nella preghiera più intensa, sia nelle composizioni in cui si esalta la figura di Maria come Madre del Salvatore, la “tutta santa”, l’Immacolata; sia in quelle nelle quali Maria è la persona a cui si ricorre nei momenti di prova e di sofferenza.

I brani sono eseguiti dai Pueri Cantores della Cappella Musicale della Cattedrale di Lodi, con le armonizzazioni e la direzione di don Pietro Panzetti. Un’operazione di “recupero e valorizzazione di quelle melodie e di quei canti, in cui intere generazioni di fedeli hanno consegnato la testimonianza, ora gioiosa, ora sofferta, sempre commovente, della loro fede in Dio e del loro amore alla Vergine” (Paolo VI).

 

Canti: Lodate Maria – Nome dolcissimo – Ti salutiamo o Vergine – Dell’aurora tu sorgi più bella – O Santissima – O bella mia speranza – Vergin santa – Immacolata Vergine bella – Mira il tuo popolo – O del cielo gran Regina – Sei pura, sei pia – Quando nell’ombra – O rosa senza spine – Odo suonar – Andrò a vederla un dì – O bella Regina.

Acquistabile su paolinestore.it

Ave Nobilis

Il repertorio qui proposto è costituito da canti alla Madre di Dio tratti dalla tradizione popolare e dalla letteratura classica, a partire dal gregoriano fino alle composizioni contemporanee.
Nei canti rivolti alla Madre di Dio affiora, più di ogni altro, il sentimento della tenerezza: ciascuno è legato a Lei come un figlio è legato alla madre.

Tutti sono mossi dal desiderio di rivolgersi a Lei nel canto. Ogni persona, nei momenti più delicati, scopre di avere il cuore inclinato verso di Lei.

Da questa esperienza il bambino reagisce con il sorriso, l’adolescente con lo stupore, il giovane col sentirsi a casa propria, l’adulto col sentirsi rassicurato, l’anziano con lacrime di commozione.

Questa registrazione risponde all’invito di quanti hanno espresso il desiderio di poter ascoltare frequentemente le melodie qui raccolte. Alla Comunità delle Monache del Carmelo di Lodi, che nella tenerezza della Madre di Dio sono un’impronta riconoscibile, è dedicato questo CD.

 

Canti: Andrò a vederla un dì – Dell’aurora tu sorgi più bella – Mira il tuo popolo – Nome dolcissimo – O del cielo gran Regina – O rosa senza spine – Quando nell’ombra – Sei pura sei pia – Ti salutiamo o Vergine – Vergin Santa – Fantasia n.2, Adagio – Ave Maris Stella – Ave Nobilis – Recercar – da “Stabat Mater” – Suscepit Israel – Totuts tuuts

Gaudium

Il programma musicale proposto nella Cattedrale di Lodi nel 1996, riguardava esclusivamente l’improvvisazione organistica. Tale intenzione si concretizzò prendendo lo spunto dalla preghiera popolare del rosario, secondo lo schema tripartito nei misteri gaudiosi, misteri dolorosi e misteri gloriosi.

I momenti evangelici enunciati nei quindici misteri del rosario costituirono il punto di partenza per rintracciare, nel magnifico e immenso repertorio del canto gregoriano, brani legati alle rispettive situazioni. A questi brani si ispirarono le improvvisazioni organistiche di Mariano Suzzani, cui furono affidati i misteri gaudiosi, del francese Daniel Maurer per i misteri dolorosi e del ceco Jaroslaw Tuma per quelli gloriosi.

Il pubblico che seguì la rassegna, suddivisa in tre concerti e presentata sotto il titolo “il ciclo delle improvvisazioni”, fu introdotto, di volta in volta, in un mondo sonoro caratterizzato da differente stile, concezione musicale, sensibilità.

Persino l’organo Serassi della Cattedrale, utilizzato nelle tre occasioni, risuonò ogni volta come uno strumento come non ancora ascoltato. L’originalità e l’efficacia dell’esperienza musicale vissuta hanno suggerito di riprendere la sezione dei misteri gaudiosi e di presentare un disco con le improvvisazioni organistiche di Mariano Suzzani, Organista della Cattedrale di Lodi.

Un ringraziamento alla Diocesi di Lodi per aver fornito l’operazione, e all’Associazione CANTUS – Amici della Cappella Musicale della Cattedrale di Lodi – per averla sostenuta.

 

Canti: Ave Maria – Beatam me dicent – In slpendoribus – Lumen ad revelationem gentium – Fili, quid fecisti.